Ray Ban Prezzi

Giunta sull’isola, Hae won è scioccata nel constatare come tutti considerino Bok nam come una schiava e da come, per il fatto di essere l’unica donna giovane dell’isola, sia trattata come un giocattolo da tutti gli uomini e sia sfruttata dalle altre donne. Bok nam supplica Hae won di aiutarla a fuggire dall’isola, ma Hae won ha paura di rimanere coinvolta in un’ ulteriore situazione complicata. Continua.

Così, com’è leggittimo che facciano i produttori, ha pensato a un regista giovane e dotato, Davide Marengo, al quale gli ha chiesto di fare un remake del film argentino che avesse necessariamente come attori Geppi Cucciari, la nota e brava comica televisiva, Paolo e Luca, la coppia altrettanto televisiva di comici, avvalendosi in fase sceneggiature di Francesco Piccolo, scrittore, sceneggiatore e autore televisivo di successo. Insomma un produttore che prevede tutto, regia, sceneggiatura, cast e tipo di film . Roba da industria cinematografica, appunto, ad averne una! Il rischio quando si impacchettano queste operazioni a tavolino è che il film non assomigli a niente se non al remake di un successo straniero che forse aveva ragioni locali e culturali per essere stato un successo, poi svanite passando di mano in mano..

E partecipare ad un film così importante per loro voleva dire mettersi alla prova anche moralmente.Le ambientazioni del film sono realistiche? Come si è approcciato alla ricostruzione dei luoghi?Besson: La ricostruzione della casa di Aung San Suu Kyi è un’esatta replica di ciò che abbiamo potuto vedere, documentandoci con delle foto. L’appartamento dove vive ad Oxford è esattamente l’appartamento dove vive ancora oggi, stessa strada, stesse pareti. Anche il cane è lo stesso..

Denso di humour nero, Ethan è la seconda testa del fratello Joel che, in ben 20 anni di carriera, ha ottenuto premi e successi grazie alla scrittura di commedie (Fratello, dove sei?) e thriller fumosi (L’uomo che non c’era), a volte miscelandoli (Il grande Lebowski).I due fratelli sono come siamesi: difficile, veramente difficile capire chi fra i due effettivamente scriva, diriga e produca, anche se formalmente Joel appare sempre come regista e Ethan come produttore e sceneggiatore. Eppure entrambi lavorano come montatori sotto il falso nome di Roderick Jaynes. Quindi, a noi spettatori, non rimane altro che smettere di chiederci chi ha fatto cosa e limitarci a guardare il prodotto, costituito da: umorismo asciutto, ironia acuta, un impianto visivo scandalosamente di gusto, dialoghi insolitamente loquaci o a volte assolutamente laconici.

Lascia un commento