Ray Ban Outdoorsman

Fabrizio Corona “Salvini e Di Maio il nulla assoluto, mi candiderò io”. Il re dei paparazzi ha detto la sua sull’esecutivo Movimento 5 Stelle Lega nel corso di una intervista a Un Giorno da Pecora: “Se mi piace questo Governo? Assolutamente no. Assolutamente non è un governo di destra perché governano due uomini che fanno parte di due partiti completamente opposti che si sono uniti per soddisfare le proprie velleità di successi personali”.

Add to that the dissatisfaction of a people marching in place economically. They know change is coming, but wonder what it will mean for them. They want very much to do better. Tutto bene, quindi? Le banche tricolori sono avviate a lasciarsi alle spalle una volta per tutte i problemi emersi nel lungo inverno della crisi? A una lettura più attenta si scopre che il boom di profitti dei grandi istituti quotati in Borsa si spiega almeno in parte con operazioni straordinarie che difficilmente si potranno ripetere in futuro. C’è per esempio il caso di Bper, la Popolare emiliana che, come detto, nel primo trimestre del 2018 ha fatto il record di utili, volati a 251 milioni contro i 14 milioni registrati a marzo dell’anno scorso. Ebbene, l’exploit del gruppo guidato dall’amministratore delegato Alessandro Vandelli è in gran parte il frutto di operazioni finanziarie, cioè i guadagni realizzati, si legge nella relazione trimestrale, con “la cessione o la negoziazione” di titoli.

New. Contents Foreword. Preface. Non capita spesso che il cinema decida di adattare un’opera molto recente (a meno che questa non sia reduce da un successo epocale), così stupisce la vicinanza delle date di uscita del primo numero di Kick Ass fumetto (2008) e quella di Kick Ass film (2010). Già avevamo visto sul grande schermo una pellicola basata su un’opera di Mark Millar (Wanted, diretto da Timur Bekmambetov) ma si parlava di quasi 5 anni di distanza tra edicola e sala. Ora invece l’urgenza di portare al cinema questa storia di violenza, comicità e tramonto dell’ideale supereroistico sembra più pressante.

Questo, ha dichiarato lo stesso attore, lo si è potuto constatare, soprattutto, alla realizzazione, grazie anche al regista Paolo Costella (non presente alla conferenza perché impegnato nelle riprese del prossimo cine panettone dal titolo A Natale mi sposo). Un film raccontato in maniera moderna, con grande mezzi messi a disposizione da Mediaset, girato in 25 settimane per produrre 600 minuti di trasmissione (un terzo del tempo che si utilizza per un film) di cui Boldi è stato produttore esecutivo. Una commedia familiare dai grandi sentimenti.

Lascia un commento